Se ci sono due insetti indesiderati che non ci piace vedere in agguato in casa, sono le mosche e le zanzare. Invadono la nostra casa, si invitano nel giardino, nel terrazzo e in cucina e trasformano la nostra vita quotidiana in un vero e proprio incubo. Quindi, per spaventarli in modo naturale, alcune piante possono essere utili. Facciamo il punto.

Quali sono le migliori piante repellenti per zanzare e mosche?

Con il loro ronzio incessante, mosche e zanzare possono dare fastidio! Quindi, invece di ricorrere ai prodotti chimici per tenerli lontani da casa, perché non sfruttare le virtù delle piante anti-insetti ? Alcune varietà sono note per la loro efficacia contro questi insetti alati. La maggior parte sono facili da coltivare!

  1. Preoccupazione
Preoccupazione

Questo fiore annuale di colore arancione non solo è facile da coltivare ma è ricco di proprietà repellenti. Secondo uno studio pubblicato nella National Library of Medicine, la sua composizione è apprezzata dai produttori di insetticidi. Il suo odore intenso è sgradevole alle mosche e alle zanzare. Quindi, per sfruttare le sue proprietà repellenti, posiziona uno o più vasi vicino a finestre e ingressi o sul terrazzo per creare una bella bordura. Questa pianta predilige un terreno né troppo umido né troppo ricco e l’esposizione diretta ai raggi solari.

  1. Erba gatta
Erba gatta

L’erba gatta, chiamata anche “erba gatta”, è una pianta perenne nota per il suo potere repellente contro mosche e zanzare. Infatti, i ricercatori dell’Iowa State University hanno rivelato in uno studio che l’olio essenziale di questa erba è più pratico del DEET, una combinazione repellente organica che troverete nella maggior parte degli insetticidi chimici. L’erba gatta ama l’ombra parziale e i terreni drenati, anche leggermente sassosi.

  1. Rosmarino
Rosmarino

Il rosmarino è un’altra pianta che respinge mosche e zanzare . Con il suo odore canforato e legnoso ma pungente, è capace di spaventare rapidamente questi insetti che si invitano a casa tua sia d’estate che d’inverno. Altri vantaggi: le sue foglie donano un tocco moderno al vostro arredo esterno e sono utili anche per condire i vostri piatti. Da notare che questa pianta resiste meglio ai climi caldi e secchi e richiede annaffiature moderate.

  1. Geranio profumato
Geranio

Il geranio profumato è anche una popolare pianta repellente per zanzare e mosche. Il suo sapore naturale di limone è simile a quello dell’erba citronella. Allo stesso modo, il suo odore è in grado di respingere insetti e parassiti che si avventurano nel giardino. Può anche essere coltivato in una fioriera. Per stimolare la fioritura, dovrai rimuovere regolarmente i fiori appassiti e annaffiare generosamente la pianta. Questa pianta tollera temperature comprese tra 7°C e 12°C.

  1. Lavanda
Lavanda

Oltre al suo colore irresistibile, la lavanda emana un gradevole profumo in giardino. Ma la freschezza e l’odore calmante di questa pianta perenne non sembrano adatti alle mosche e alle zanzare che non osano avvicinarsi. Ecco perché l’olio essenziale di lavanda viene spesso utilizzato come repellente per insetti. Si consiglia di piantare la lavanda in autunno e posizionarla in una zona soleggiata. Richiede terreno ben drenato. Innaffiare non appena il terreno diventa asciutto in superficie!

  1. menta
menta

Cerchi una soluzione naturale contro mosche e zanzare? Mint è la soluzione di cui hai bisogno. Il suo aroma pungente è temuto da questi insetti volanti. Posizionate poi uno o più vasi sul terrazzo o sul balcone per tenerli a bada. Alcune foglie sui davanzali e vicino alle aperture possono essere una soluzione. La manutenzione della pianta è molto semplice poiché richiede poche annaffiature ed è resistente al freddo. Prospera in terreni ricchi e ricchi di humus e necessita di ombra parziale. Sta a te…

  1. L’Agerato
Agerato

L’agerato si distingue per il suo caratteristico cespo azzurro. Ma il suo aspetto non è il suo unico punto di forza: l’agerato rilascia anche una sostanza tossica che respinge gli insetti come mosche e zanzare. Può anche diventare tossico se ingerito da esseri umani o animali. Il terreno per questa pianta deve rimanere fresco. Necessita quindi di annaffiature regolari. E non esitate ad aggiungere del fertilizzante per ottenere una bella fioritura.

  1. Fiore di melissa o balsamo d’api
Balsamo d'api

Conosci la melissa? Questo fiore rosso, chiamato anche “balsamo delle api”, è un ottimo repellente contro gli insetti volanti come mosche e zanzare. Emana un profumo di limone e ripugnante. E non è tutto: se vuoi vedere le farfalle svolazzare nel tuo giardino e godere di una variegata tavolozza di colori, questa è la pianta che fa per te! La melissa necessita di diserbo e annaffiature regolari in estate. Gli steli dovrebbero essere tagliati all’inizio dell’inverno. Per proteggerlo dai periodi di gelo si consiglia la pacciamatura.

  1. Citronella
Citronella

La citronella è un componente essenziale nella maggior parte dei prodotti repellenti per zanzare. Nota per il suo odore caratteristico, questa pianta agisce contro gli insetti volanti che si moltiplicano nel tuo giardino e in casa. La buona notizia è che richiede poca manutenzione e resiste anche ai climi più caldi. Secondo uno studio , i prodotti repellenti alla citronella durano solo poche ore poiché gli oli tendono ad evaporare rapidamente. Avere una pianta del genere in giardino permette quindi di prolungare questo effetto repellente.

  1. Saggio
Salvia in un vaso

Il ronzio incessante di mosche e zanzare disturba il tuo sonno? Piantare la salvia in giardino può essere LA soluzione per ritrovare il proprio benessere. Questa pianta può anche essere bruciata all’interno della casa per rilasciare un odore che è allo stesso tempo repellente per gli insetti e rilassante per te. Altro vantaggio: la salvia non è molto esigente, quindi non è necessario aggiungere troppo fertilizzante. Non potare troppo corto durante l’inverno perché il freddo può danneggiarlo. Proprio come la citronella o il rosmarino, la salvia viene spesso utilizzata come ingrediente principale nelle ricette repellenti fatte in casa.

  1. Nasturzio
Nasturzio

Produce fiori gialli e arancioni per tutta l’estate. Sì, è nasturzio! Ma a differenza delle piante anti-insetti, questa produce l’effetto opposto attirandoli. Posizionali in una zona remota del tuo giardino in modo che le tue piante preferite e il tuo orto siano fuori portata. Inoltre, alcune foglie di nasturzio aggiunte al vostro piatto di insalata aggiungeranno un sapore leggermente piccante al vostro piatto. Questa pianta ama terreni calcarei ordinari, ben drenati, neutri.

  1. Petunia
Petunia

La petunia si distingue per i suoi fiori piccoli e colorati. Oltre a dare un tocco decorativo multicolore al tuo giardino, questa pianta è utile per scoraggiare mosche e zanzare dal visitare la tua casa. Unico inconveniente: questa pianta è pratica solo durante il periodo di fioritura. Per coltivare questa pianta è necessario fornirle un terreno leggero e drenato, senza che sia troppo ricco, nonché un’esposizione al sole e mezz’ombra.

  1.  Eucalipto
Eucalipto

L’eucalipto è capace anche di respingere molti insetti volanti, ovvero mosche e zanzare, grazie al suo odore intenso. Questo è anche il motivo per cui l’olio essenziale di eucalipto viene utilizzato come repellente naturale. Ma ha anche molti altri benefici per la salute. È anche un antibatterico contro le punture di insetti. Questa pianta richiede un terreno profondo e ricco di humus ma non tollera le correnti d’aria e il freddo.

  1. Alloro
Alloro in un vaso

È utile in cucina ma anche in giardino: l’alloro è una delle erbe aromatiche anti-insetti più conosciute. Il suo fogliame emana una sostanza pungente che non viene tollerata dagli insetti che la pascolano. Si consiglia di posizionarlo vicino al rosmarino sul davanzale della finestra per creare un profumo contraddittorio dal doppio potere deterrente. Mosche e zanzare non potranno più avventurarsi all’interno della tua casa! Coltivate l’alloro in un terreno ricco di humus e drenato e scegliete una posizione semiombreggiata ma riparata dal freddo e dal vento.

  1. Tanaceto
Tanaceto

Il tanaceto è noto per le sue proprietà repellenti. Puoi coltivarlo nell’orto per tenere lontane pulci, formiche, cimici ma anche mosche e moscerini. Le piccole teste gialle ti daranno l’impressione che stiano proteggendo il tuo giardino da qualsiasi attacco di insetti nocivi. Questa pianta predilige terreni sassosi, drenati e leggeri nonché l’esposizione al sole riparata dalle correnti d’aria.
Fai attenzione, il tanaceto è tossico per i bambini e gli animali.

  1. Acchiappamosche di Venere, acchiappamosche di Venere
Acchiappamosche di Venere

L’acchiappamosche di Venere è una pianta carnivora che intrappola tutte le mosche e le zanzare che le si avvicinano. Una volta all’interno del fogliame a forma di mandibola, l’insetto si ritrova su una superficie scivolosa che contiene enzimi che li distruggono. Questo processo può richiedere fino a 5 giorni!

  1. Menta piperita
Menta piperita

La menta piperita è una delle piante odiate dalle mosche e da altri insetti volanti. Il suo odore di menta agisce come un potente insetticida. L’olio essenziale di menta piperita è particolarmente efficace nel prevenire le punture di zanzara. È una pianta che apprezza i climi freschi e umidi con terreni ricchi di sostanza organica.

  1. Allium o aglio ornamentale
Allio

Questi bulbi sono commestibili e contengono aglio, cipolla ed erba cipollina. Di conseguenza emanano odori forti poco apprezzati da insetti come mosche e zanzare. Averli in giardino ti consente di migliorare l’aspetto del tuo giardino con bellissimi ciuffi rotondi appesi a steli ispidi e forti. L’Allium ama crescere in un terreno ben drenato ed essere posizionato in una posizione soleggiata.

  1. L’Asiminier o La Papava
Papaia

È un albero il cui frutto ricorda la papaia. Asiminiere contiene grandi foglie ovali che agiscono come repellenti naturali contro gli insetti volanti. Il loro odore, simile a quello del catrame o dell’asfalto, è utile per combattere mosche e zanzare. L’asiminiere necessita di terreno ricco e ben drenato, preferibilmente terreno misto a sabbia. Una volta maturo, l’asiminier tollera l’esposizione soleggiata.

  1.  Assenzio
Assenzio

L’odore pungente dell’assenzio aiuta a respingere gli insetti fastidiosi come mosche e zanzare. Il suo odore pungente tiene lontane le zanzare. Le foglie secche possono essere riposte negli armadi e vicino alle aperture per tenere lontani gli insetti. L’assenzio preferisce un terreno ricco di humus e drenato nonché un’esposizione soleggiata o a mezz’ombra.
Attenzione: nonostante sia decorativo con il suo fogliame argentato, l’assenzio è una pianta tossica.

  1. Tabacco ornamentale
Tabacco ornamentale

È una pianta perenne che emana un profumo repellente per zanzare e mosche. Questo odore è particolarmente intenso la sera. Questo tipo di fiore può essere coltivato in vaso, in giardino o in una fioriera. Il tabacco ornamentale predilige terreni ricchi di humus e drenati nonché l’esposizione al sole affinché possa fiorire.

  1. Asperula
Asperula

L’asperula è una pianta profumata dal dolce profumo che cresce bene nelle zone ombreggiate del giardino. Di conseguenza agisce come un repellente naturale contro mosche e altri insetti da giardino. Inoltre, i minuscoli fiori bianchi offrono uno scenario piacevole durante la stagione primaverile. L’asperula teme l’umidità e apprezza i terreni leggeri e arricchiti, con esposizione all’ombra.

  1. La Basilica
Basilico

È una delle erbe aromatiche più odiate dagli insetti. Il suo odore respinge mosche e zanzare. Per rimanere in salute, questa pianta ha bisogno di crescere in un ambiente umido e soleggiato. In vaso sul terrazzo, sul davanzale o in giardino, questa pianta sarà la vostra alleata per scacciare questi parassiti.

  1. Timo
Timo

È un ingrediente essenziale in cucina, soprattutto per condire le pietanze: il timo è utile anche per respingere insetti come mosche e zanzare. Coltivata in vaso o in giardino, questa pianta necessita di molta luce e di annaffiature quanto basta, non devono essere abbondanti.

  1. La via officinale o via fetida
La pianta stradale

Il potente aroma della rue officinale o rue fetid è temuto dagli insetti. È un arbusto che può raggiungere il metro di lunghezza. Quindi, se preferisci coltivarla in vaso, dovrai avere cura di potare regolarmente i fusti. È facile da mantenere con esigenze di irrigazione limitate.

  1. Neem o neem
Neem

Le foglie di Neem sono ottimi repellenti per le zanzare. Ecco perché l’olio essenziale di neem viene spesso utilizzato come repellente per insetti contro le zanzare. Si consiglia quindi di piantare questo albero in giardino per beneficiare delle sue proprietà repellenti. È possibile coltivarla anche in vaso e preferisce l’esposizione diretta al sole.

  1. Camomilla
Camomilla

Oltre alle sue proprietà medicinali, la camomilla è utile per molte ragioni, tra cui respingere alcuni insetti come scarafaggi e mosche del giardino. La camomilla può essere coltivata in vaso. Si consiglia di ricoprire il fondo della pentola con strati di palline di argilla. È una pianta poco impegnativa che necessita solo di essere posizionata in una posizione soleggiata.

Perché è importante il controllo delle zanzare?

Alcune zanzare sono responsabili della diffusione di virus come il Nilo occidentale, la dengue, Zika e altri parassiti come la malaria. A ciò si aggiunge il fatto che sono considerati insetti “dannosi”. Le loro punture e i loro ronzii sono fastidiosi quotidianamente.

Domande frequenti

Quale pianta spaventa i moscerini?

La calendula è un fiore aborrito dalle mosche, dalle zanzare e anche dai moscerini. Posizionateli vicino al vostro orto o alla vostra cucina per farli scomparire dal vostro ambiente.

Qual è il miglior repellente per mosche e zanzare?

Per scoraggiare questi insetti volanti è possibile spruzzare oli essenziali di lavanda, menta piperita, eucalipto o citronella.

Quale altro insetto respinge la lavanda?

La lavanda è una bellissima pianta profumata, capace di respingere zanzare e mosche ma anche pulci e perfino tarme.