La lavatrice è un elettrodomestico essenziale in casa. Per garantirne la longevità e preservare i tuoi vestiti, devi mantenerlo regolarmente. Ma, anche se lo pulisci di tanto in tanto, puoi scommettere che c’è qualcosa che trascuri troppo spesso. Stiamo parlando del cassetto della biancheria, il luogo in cui si versano i detersivi e gli ammorbidenti per il lavaggio. Ricordate che una manutenzione superficiale non eliminerà mai tutte le incrostazioni e i residui che rimangono incastrati in certi piccoli angoli.

Alcuni direbbero che per una manutenzione ottimale, dovresti essere in grado di rimuovere questo famoso cassetto dalla lavatrice. Sì, esattamente!

Passaggio 1: come si pulisce il cassetto della biancheria?

Una lavatrice

I social network, come Facebook o Tik Tok, sono spesso teatro di trucchi uno più ingegnoso dell’altro. I video sulle faccende domestiche continuano a moltiplicarsi e alla fine diventano virali, tanto da sedurre gli utenti di Internet. Tra questi, abbiamo scoperto quello di una giovane donna che mette in scena il suo ingegnoso metodo di pulizia del cassetto della lavatrice. Come molte persone, rivela che non aveva idea che fosse possibile rimuovere il vassoio della biancheria: “Come facevo a non sapere che questo cassetto era rimovibile?!” ha esclamato. Ho deciso di dare un’occhiata nel cassetto della lavatrice e ho scoperto che c’era un piccolo pulsante che mi permetteva di estrarre completamente il cassetto. E diciamo che la situazione era spaventosa. C’era muffa e un sacco di sporcizia nascosta dietro!” , riconosce.

Da quel momento in poi, i commenti sono andati ben al di sotto del video. Ognuno ha voluto parlare della propria esperienza su questo argomento. “Ho deciso di lasciare il cassetto in una soluzione di acqua calda e sapone, prima di applicare un rimedio più forte”, dice qualcuno che è stato finalmente in grado di rimuovere il cassetto dal dispositivo.

Un altro ha detto: “Ad essere onesti, ho anche appena scoperto che era possibile rimuovere questo cassetto. Fino a quel momento non sapevo davvero come procedere. Ora, con un po’ di acqua bollente, detersivo per piatti e pulizia con un vecchio spazzolino da denti, il cassetto è diventato più pulito che mai! »

Ed ecco fatto, ora sai cosa devi fare. E a proposito, dovresti considerare di fare questa pulizia regolarmente, perché sono proprio i residui di detersivi e muffe che finiscono per sviluppare i cattivi odori che permeano i tuoi vestiti.

Passaggio 2: come si pulisce la lavatrice?

  1. Programma di vuoto ad alta temperatura: versare 1 litro di aceto bianco nel cestello ed eseguire un programma di vuoto a 90°C per disinfettare il serbatoio ed eliminare i batteri. Si consiglia di farlo due volte l’anno.
  2. Pulizia del cestello: Per rimuovere gli odori sgradevoli, pulire l’interno del cestello, la guarnizione e lo sportello con un panno imbevuto di aceto bianco. L’aceto bianco restituirà freschezza anche alla tua lavatrice.
  3. Asciugatura del cestello: assicurarsi di lasciare la finestra aperta dopo ogni lavaggio per consentire al cestello di asciugarsi correttamente.

Passaggio 3: come sbarazzarsi dei cattivi odori in lavatrice?

Lavare i vestiti in lavatrice

E, naturalmente, non c’è niente di più fastidioso che sentire quello sgradevole odore di muffa sul nostro bucato subito dopo il lavaggio. Come abbiamo detto, la  muffa può facilmente accumularsi all’interno della lavatrice, provocando quel forte odore che può danneggiare rapidamente chi soffre di allergie. Come sbarazzarsene? Innanzitutto, è importante pulire di tanto in tanto la lavatrice con una soluzione decalcificante efficace. Puoi alternare prodotti chimici con rimedi casalinghi, come una miscela di bicarbonato di sodio e aceto bianco distillato. Questi ingredienti naturali sono ottimi per decalcificare e disinfettare l’apparecchio. Basta aggiungere questa soluzione al vassoio del bucato ed eseguire un ciclo di aspirazione a una temperatura di 90°C.

È inoltre essenziale non trascurare i seguenti fattori:

  • Lasciare l’oblò aperto dopo il ciclo di lavaggio

Regola generale: ricordarsi sempre di lasciare aperta  l’anta della lavatrice dopo aver lavato i vestiti, per ventilare correttamente il cestello. Se lo tieni chiuso, l’aria non entrerà e i batteri cresceranno a causa dell’umidità in eccesso all’interno.

  • Pulire la guarnizione della porta dopo ogni lavaggio

A proposito di umidità, assicurati di asciugare accuratamente la guarnizione in gomma sulla porta. Utilizzare un panno pulito dopo ogni lavaggio. Se non lo fai, l’acqua nel giunto può portare rapidamente a cattivi odori.