La fragola… È sicuramente uno dei nostri frutti rossi preferiti. Con la sua forma sensuale e il gusto piccante, è difficile resistere. Non c’è da stupirsi che li coltivi nel tuo orto per averne in abbondanza! Ma, appunto, come ottenere un raccolto ricco, sano e gustoso? In verità, tutto si riduce all’annaffiatura, perché la mancanza di umidità può essere fatale per le tue fragole.

Innaffiare una pianta di fragole

Suggerimenti per la cura: come innaffiare correttamente una pianta di fragole in vaso?

Gustose, profumate, rinfrescanti… Le fragole deliziano il palato di grandi e piccini. Protagoniste di dolci, torte, biscotti e altre fresche insalate, sono ricche di proprietà antiossidanti, stimolano la memoria e agiscono addirittura come insospettabili agenti antietà. Se avete la fortuna di poterle coltivare in casa, sappiate che non sono poi così difficili da mantenere. Basta avere i riflessi giusti per  essere sicuri di ottenere un raccolto abbondante e sano. Se le tue piante di fragola crescono in condizioni favorevoli, daranno i primi frutti in tarda primavera o all’inizio dell’estate. Il segreto sta soprattutto nell’irrigazione ottimale, senza stonature. Ahi, ci mettiamo il dito sopra, hai solo paura di non avere il dosaggio giusto. Hai bisogno di una piccola mano? Per una migliore fioritura, c’è un ingrediente miracoloso che può fare la differenza: l’acido borico. Se lo aggiungi all’acqua di irrigazione a un certo stadio di sviluppo delle tue fragole, godrai di un raccolto favoloso.

Le istruzioni sono molto semplici:

  1. Devi sciogliere mezzo cucchiaino di polvere di acido borico in una tazza di acqua calda.
  2. Mescolare accuratamente fino a quando le particelle di acido non sono completamente dissolte.
  3. La soluzione ottenuta viene quindi diluita in dieci litri di acqua.
  4. Ora hai un liquido ricco e molto stimolante per annaffiare le tue fragole durante il periodo di fioritura.
  5. Puoi spruzzarlo sulle foglie e anche sui fiori.

NB:  i giardinieri più esperti sanno che questo ingrediente ha molti vantaggi in termini di cura delle piante. Usato in piccole quantità e ben diluito, l’acido borico si rivela un fertilizzante molto efficace. Per finire, aiuta anche a tenere lontani i parassiti dalle fragole per un po’.

Le fragole hanno bisogno di molta acqua?

Buona domanda ! L’irrigazione gioca un ruolo chiave nella coltivazione delle fragole. È quindi importante saper trovare il giusto equilibrio. Regola empirica: le tue fragole hanno bisogno di umidità costante per tutta la stagione di crescita, soprattutto verso la maturazione. Pertanto, le piante trapiantate vengono solitamente irrigate a pioggia utilizzando irrigatori per almeno sei settimane per ottenere una vegetazione precoce. Attenzione, le giovani radichette sono molto sensibili alla siccità e alla salinità. In altre parole, la manutenzione in questa fase è fondamentale: la concimazione e l’irrigazione sono necessarie per favorire una crescita sana e fruttuosa. Ricorda che l’irrigazione a pioggia viene sostituita da un sistema a goccia con l’avanzare della stagione.

Come piantare e concimare una pianta di fragole?

Le foglie di fragola dovrebbero essere tagliate?

Non vedi l’ora di raccogliere le tue fragole per preparare una deliziosa torta? Un consiglio: al momento della fioritura, devi assolutamente controllare che i fiori si sviluppino in buone condizioni. Se trovi che il fogliame è piuttosto debole e troppo piccolo, la potatura sarebbe gradita per favorire una fioritura più sana e frutti di buona qualità. Quindi, verso la stagione estiva, quando la pianta della fragola inizia a produrre i suoi primi frutti, considera di potare il fogliame che ha già utilizzato per aiutarla a rifiorire. Questa dimensione ha anche molti vantaggi: facilita una buona distribuzione dei nutrienti, una migliore circolazione di aria e luce all’interno della pianta. Tranne che la preoccupazione ti perseguita: e se non tagli le foglie correttamente? Tuttavia non è scienza missilistica. Il segreto per una buona potatura è lasciare la pianta con quante più foglie verdi e giovani possibile. Tutto il resto può essere cancellato. Quelli che conservi stimoleranno così il processo interno e influenzeranno un raccolto abbondante di fragole.

Leggi anche: Innaffia i pomodori con questo: le piante diventeranno forti e fertili

Una pianta di fragole marcia

Come evitare che le nostre fragole marciscano a terra?

Ah, questo è lo scenario peggiore… Immagina di coccolare le tue fragole ogni giorno e di finire per raccogliere fragole marce! Sarebbe terribile, vero? Ebbene, state tranquilli, per evitare questa spiacevole sorpresa, ci sono delle precauzioni da prendere. Per evitare che le tue bacche marciscano a terra, ecco alcuni consigli da seguire.

  1. Innanzitutto, assicurati di piantarli con abbastanza spazio tra loro, questo consente il flusso d’aria che asciugherà le piante dopo l’irrigazione e la pioggia.
  2. Assicurati che il terreno sia ben drenato. Tenere, ad esempio, uno strato di pacciame di paglia può prevenire gli schizzi e fungere da vera e propria barriera. Inoltre, se il clima è particolarmente umido, devi necessariamente coprire le tue fragole, altrimenti rischiano di marcire velocemente.
  3. Per resistere meglio al vento e alle intemperie, sarebbe una buona idea picchettare le piante per mantenere le foglie e le bacche sopra il terreno. Puoi anche coltivarli in vasi sospesi o in un giardino verticale.
  4. Se, purtroppo, senti che le tue fragole stanno già marcendo, devi togliere subito quelle colpite, per dare modo alle altre di crescere senza infettarsi.
  5. Come ultima risorsa, se la muffa e il marciume continuano ad affliggere le tue fragole, puoi usare un fungicida come trattamento di emergenza. Se il raccolto è stato scarso e la maggior parte dei frutti è marcia, ripulite il terreno e trattatelo con una sostanza efficace contro i funghi, come l’oidio, che spesso causano marciumi e malattie. In questo modo, avrai un raccolto migliore l’anno prossimo!