Che gioia averli con noi! Simboli di eleganza e femminilità, le rose sono tra le piante più amate. Le loro varietà di colori rappresentano l’amore, l’amicizia e la gratitudine e portano un tocco di calore nel nostro giardino. Tuttavia, una fioritura di successo dipende dall’attenzione che rivolgiamo quotidianamente alla nostra pianta. Ecco alcune tecniche di manutenzione e irrigazione che daranno una seconda vita ai tuoi fiori secondo i consigli di Alain Tur, giardiniere dell’Alta Garonna.

Le rose richiedono un’annaffiatura speciale per mantenerle in perfette condizioni?

La questione dell’irrigazione è senza dubbio il culmine di qualsiasi processo di conservazione delle piante.  La mancanza di acqua e, al contrario, un’annaffiatura eccessiva può essere dannosa per i tuoi fiori e piante.

– Innaffiare al momento giusto secondo la stagione per una buona crescita della rosa

rosaio

In primavera e in estate, il cespuglio di rose è senza dubbio l’arbusto da fiore più popolare. Difficile sceglierne uno di fronte alle sue molteplici sfaccettature. Infatti, questa pianta da fiore è disponibile in diverse dimensioni, da pochi centimetri a diversi metri e può essere coltivata in giardino. Utilizzato in un vaso, sul bordo o sul fondo del tuo esterno, il cespuglio di rose ti farà godere del suo fogliame, di tutti i suoi profumi, forme e colori se scegli diverse varietà. Se piantato bene, sarà facile da mantenere e rimarrai persino sorpreso dalla quantità di fiori che crescono ogni anno.

annaffiare le rose

In generale le rose hanno un apparato radicale che si sviluppa in profondità nel terreno. Ecco perché non hanno bisogno di molta acqua. Naturalmente, l’irrigazione nelle stagioni ad alta temperatura dovrebbe essere più abbondante. Il terreno non deve essere sabbioso, però, con il rischio di trattenere pochissima acqua. A differenza delle piante in piena terra, che richiedono solo un’irrigazione a settimana, le rose in vaso richiedono diverse annaffiature a settimana. Si consiglia comunque di tener conto delle condizioni climatiche e inserire regolarmente il dito qualche centimetro per verificare se il terreno non è sempre bagnato.

– La pacciamatura, un’alternativa naturale all’irrigazione

pacciamatura

Per ottenere un terreno umido e fresco nel tempo, puoi optare per una pacciamatura che fornisca alla tua pianta tutti i minerali di cui ha bisogno e riduca la frequenza del diserbo alla base del rosaio. Per ottenere un bel fogliame,  non trascurare questa tecnica molto vantaggiosa per il terreno del tuo rosaio. Ogni anno puoi fornirgli fertilizzanti naturali come compost, letame decomposto. Optando per la pacciamatura, la tua acqua sarà meglio conservata e l’evaporazione sarà limitata. Poiché apporta sostanze nutritive alla pianta, il pacciame protegge la pianta e ne regola la temperatura, contribuendo al suo sviluppo. Adottando questo metodo, dimezzerete la frequenza di irrigazione.

– Le rose recise richiedono l’abbandono dell’irrigazione

mazzo di rose

Le rose recise sono perfette per comporre un bel bouquet in un vaso. Sono anche utili quando si tratta di fare una talea alla fine della fioritura. Per questo è fondamentale mantenerli prestando grande attenzione alla loro idratazione ed esposizione. Evita di esporre le tue rose alla luce solare diretta, che potrebbe rovinarsi troppo velocemente. Per preservare i loro meravigliosi petali, hanno bisogno di ricevere più acqua. Il vaso che li contiene non solo va tenuto pulito ma va riempito fino all’altezza dei gambi. Per evitare di ritrovarsi con fiori appassiti, è fondamentale cambiare regolarmente l’acqua del vaso e  potare gli steli. per una migliore idratazione. Per dare più vivacità alle tue rose, è necessario garantire un equilibrio di pH nell’acqua. Per fare questo, getta una compressa di aspirina nel tuo vaso prima di metterci dentro le tue rose, un formidabile trucco della nonna.

I fondi di caffè fanno bene alle rose?

Poiché contiene azoto e fosfato, i fondi di caffè sono un ottimo fertilizzante per le tue rose, in quanto consentono lo sviluppo vegetativo e radicale di queste piante. Versa semplicemente 220 g di fondi di caffè intorno al tuo cespuglio di rose o aggiungi al compost e innaffia il tuo arbusto con 7 litri di acqua.

Per prolungare la vita dei fiori del tuo giardino o delle rose in vaso, è necessario prestare particolare attenzione all’irrigazione. Poiché l’acqua è un bisogno vitale per tutte le specie vegetali, è essenziale padroneggiare i metodi e le frequenze di irrigazione. Così facendo otterrete bellissime rose fresche in perfetta salute!