La cucina è una delle stanze principali della casa in cui di solito trascorriamo molto tempo. È il posto dove tieni tutto il cibo, dove prepari pasti deliziosi e forse anche dove mangi i tuoi pasti in famiglia. Per tutti questi motivi è fondamentale pulirlo a fondo per mantenerlo sempre pulito. Tra gli elementi da mantenere regolarmente e correttamente, troviamo il cappuccio. È uno degli apparecchi più utilizzati per assorbire i vapori di cottura, ma è necessariamente anche uno dei più sporchi. Ecco alcuni consigli pratici per semplificarne la manutenzione.

Se la pulizia della cappa è fondamentale per un buon funzionamento, ciò non toglie che sia particolarmente laboriosa. È infatti difficile accedere ad alcune parti della cappa dove si incrostano gli schizzi di grasso. Se hai un modello in acciaio inossidabile, il bicarbonato di sodio può essere di grande aiuto. Scopri alcuni metodi naturali per pulire efficacemente la tua cappa dall’interno.

cappa esterna pulita

Come pulire la cappa in acciaio inossidabile all’esterno?

Per pulire l’esterno della cappa in acciaio inox, seguire queste istruzioni:

Leggi anche: Come pulire alla perfezione la tua canna fumaria? Ci vorranno solo pochi minuti

Scollegare o spegnere la cappa in modo che non vada in cortocircuito o funzioni durante la manutenzione.

Si noti che la pulizia dipenderà dal materiale con cui è stata realizzata la cappa. Nel caso dell’acciaio inox, ad esempio, è consigliabile applicare un prodotto specifico ad esso dedicato. Strofinare in una sola direzione per evitare striature o segni, rimuovendo qualsiasi brillantezza.

Per la pulizia del comando della cappa e dei suoi elementi (pulsanti e display, se presente), evitare l’uso di liquidi che potrebbero essere danneggiati dall’umidità. Basterà un panno asciutto o leggermente umido per renderle impeccabili.

filtro della cappa da cucina

Come pulire l’interno della cappa?

È molto importante sapere come rimuovere il grasso interno che si è depositato nella cappa interna del grasso, poiché è un’operazione molto delicata. Certo, è difficile accedere a tutte le parti che compongono il dispositivo, ma ci sono metodi che ti semplificheranno questa pulizia interna.

Con uno sgrassatore

I detergenti per cappe aspiranti includono tipicamente sgrassanti specifici per la pulizia di acciaio inossidabile o materiali simili per la cucina.

Ecco alcuni passaggi da seguire alla lettera per pulire correttamente la cappa:

  • Spruzzare l’interno con lo sgrassatore.
  • Attendi qualche minuto affinché faccia effetto (l’etichetta del prodotto ti indicherà il tempo necessario) e quando lo sporco si sarà ammorbidito grazie al prodotto, usa un panno pulito per pulire tutto lo sporco.
  • Ripeti il ​​​​processo più volte finché non scopri che l’interno del cappuccio è immacolato.

Con bicarbonato di sodio

L’utilizzo di questo potente sgrassante e disinfettante è un altro consiglio molto intelligente per la pulizia della cappa. Armatevi però di pazienza e buona volontà, perché questo metodo richiede più tempo del primo. Ma sarai davvero soddisfatto della sua efficacia.

Ecco come pulire correttamente la cappa con il bicarbonato di sodio:

Leggi anche: Conosci il pulsante del gabinetto segreto? Questo è il modo migliore per pulirli perfettamente

  • Metti sul fuoco due pentole piene di acqua e bicarbonato di sodio.
  • Accendi il fuoco in modo che le pentole inizino a bollire. Allo stesso tempo, accendi il cappuccio.
  • La cappa assorbirà il vapore dalle pentole, sciogliendo lentamente il grasso accumulato all’interno.
  • Tieni le pentole sul fornello per almeno un’ora affinché il metodo funzioni davvero. Se è rimasta pochissima acqua, puoi aggiungere altra acqua e bicarbonato di sodio, poiché dovrai fare attenzione che la padella non si esaurisca in modo che non bruci.
  • Proteggi la teglia con della carta assorbente in modo che assorba l’eventuale grasso che potrebbe sciogliersi nella cappa.
  • Spegnere il fuoco e pulire la cappa con uno straccio all’interno.
  • Infine, puoi pulire con un panno umido solo con acqua o aceto bianco per rimuovere ogni traccia di sporco e lasciare la zona pulita.
cappa da cucina

Ogni quanto va pulita la cappa?

Un consiglio:  vi consigliamo di pulire la cappa subito dopo aver cucinato. In questo modo, eseguirai la manutenzione quotidiana e risparmierai molta fatica quando affronterai la pulizia profonda. Precisamente, per quest’ultimo, si consiglia di eseguirlo ogni due mesi. Se fai la manutenzione quotidiana, sarà molto più facile per te.

Per questa pulizia approfondita, non dimenticare di smontare i filtri e pulire bene le superfici, sia all’interno che all’esterno, prima di rimontarli.

Leggi anche: Perché devi sempre avere la schiuma da barba nel vano portaoggetti? La cosa che risparmia un sacco di problemi