Cucina, bagno, servizi igienici… L’osservazione è la stessa, indipendentemente dalla stanza. Questi depositi di calcare hanno devastato tutti i tuoi rubinetti! La ciliegina sulla torta è che i prodotti anticalcare, che si presentano come infallibili, non hanno sortito l’effetto sperato. In questa fase e come ultima risorsa, rimane solo una cosa da considerare: sostituire i rubinetti. Tempi disperati richiedono misure disperate! Ma alla fine, sarebbe un po’ frettoloso… Soprattutto perché abbiamo la soluzione di cui hai bisogno! In tal caso, sarebbe il momento di mettere le cose in chiaro.

Come si decalcifica un rubinetto senza smontarlo?

Rubinetto consumato dal calcare

Un singolo dettaglio è sufficiente per catturare immediatamente l’attenzione di una persona. Ciò è particolarmente vero quando ricevi una visita dai tuoi suoceri a casa. Imperterriti, nulla sfugge al loro sguardo… Si permettono di scrutare tutto, non perdendo nulla nel processo! Per fortuna, avevi pensato di  spolverare prima che arrivassero. Il vostro onore è sano e salvo! Ma questo significava fraintendere mio suocero che, da buon idraulico in pensione, non esitava a darti lezioni su questi residui di calcare sui tuoi rubinetti… Ahi, ha messo il dito dove fa più male! Preso alla sprovvista, sconvolto, sei in una brutta posizione! Quest’ultimo può spiegare come farlo, ma per te decalcificare un rubinetto è semplicemente una missione impossibile! Non tutti vogliono essere Tom Cruise!

Decalcificazione di un rubinetto con un palloncino

Abbiamo la soluzione al tuo problema. E fidati di noi, non ci crederai! Per quale motivo? Perché non avrai bisogno di smontare tutti i tuoi rubinetti per decalcificarli in tempi record! Com’è possibile? Il trucco del palloncino suona un campanello? No? È ora di scoprirlo!

Come fare?

  1. Riempi un palloncino con acqua e aceto;
  2. Posizionare il palloncino attorno al rubinetto in modo che possa assorbire il calcare;
  3. Fissare il pallone se necessario in modo che l’aeratore del rubinetto possa ingannare nella soluzione di aceto;
  4. Lasciare in posa per almeno un’ora;
  5. Una volta rimosso il palloncino, è possibile rimuovere eventuali residui di calcare utilizzando uno spazzolino da denti usato.

Come si rimuove il calcare dall’interno di un rubinetto?

La guerra contro il calcare non deve fermarsi qui! È molto probabile che quest’ultimo si trovi anche all’interno dei tuoi rubinetti. E’ necessario agire. E come al solito, abbiamo un piano d’azione! Pronto per la battaglia? Ancora una volta, non devi essere un tuttofare o avere una laurea in idraulica!

Come fare?

  1. Rimuovere l’aeratore dal rubinetto;
  2. Scaldare l’aceto bianco in una ciotola;
  3. Immergere l’ugello nella ciotola di aceto bianco per una notte;
  4. Rimuovere l’aeratore il giorno successivo e pulirlo con uno spazzolino da denti usato;
  5. Risciacquare per finire, prima di rimontarlo.

Come noterete, il flusso dell’acqua sarà ora più fluido! Niente più ploc, ploc, ploc… dal  rubinetto che gocciola  incessantemente! Per non parlare del risparmio.

Non dimenticare di fare questa manutenzione 2-3 volte all’anno, soprattutto se l’acqua nella tua zona è dura!

Inutile dire che il calcare è un nemico sia visibile che invisibile di cui dovresti diffidare! La manutenzione è il modo migliore per affrontarla e combatterla. Allora, sei pronto per la sfida?