Come usare il detersivo liquido in modo efficace e dove mettere il detersivo liquido per lavare il bucato? La domanda può farti sorridere, ma è tutt’altro che banale. Contrariamente a quanto si possa pensare, molte persone (e forse anche voi!) ne abusano in modo sconsiderato e non sempre utilizzano lo scomparto giusto. Tuttavia, se lo usi con saggezza, non solo sarai in grado di preservare la qualità dei tuoi vestiti, ma anche di prolungare la vita della tua lavatrice. Per mantenere il bucato pulito e fresco, è importante maneggiare correttamente il detersivo liquido nell’apparecchio. Ecco gli errori che non dovresti ripetere di nuovo.

Nel corso del tempo, molte persone hanno acquisito i giusti riflessi quando fanno il bucato. Ma a volte, di fretta, finiamo per commettere degli errori involontari e non lavare correttamente i nostri vestiti. È importante essere consapevoli del fatto che ci sono alcune precauzioni da prendere quando si maneggia la lavatrice. Questo non è sempre evidente. È fondamentale leggere le istruzioni nelle etichette per scegliere il programma giusto, la giusta temperatura, ordinare i vestiti per materiale e colore, ecc. È anche importante determinare quale detersivo è adatto (in polvere, capsule o liquido) e soprattutto quanto è più efficace. In quale scomparto devo mettere il detersivo, l’ammorbidente o la candeggina? È meglio versarli direttamente nel cestello dell’apparecchio? Tutte queste domande sorgono spesso ed è necessario avere le risposte giuste per evitare danni. Perché basta una manipolazione impropria per danneggiare sia il bucato che la macchina stessa.

Impara a usare meglio il detersivo in lavatrice per evitare certi errori!

Versare la liscivia

Chi ha detto che fare il bucato è un gioco da ragazzi? Se non si seguono alla lettera certe regole e se non si sviluppano buone abitudini, bisogna sempre aspettarsi spiacevoli sorprese. A proposito, non è un caso che a volte si notino macchie bianche o anelli ostinati sui vestiti, nonostante  un lavaggio “corretto”. Per non parlare di quegli strani odori sgradevoli che puzzano il bucato, così come i frequenti guasti alla lavatrice. Tutti questi inconvenienti derivano da un uso improprio o abusivo del detersivo per bucato.

Certamente, nessuno vorrebbe ammettere di non saper davvero usare una lavatrice. Non c’è nulla di cui vergognarsi. Di per sé, questo dispositivo è piuttosto complesso e ha una serie di caratteristiche segrete che spesso non sono riconosciute dalla maggior parte delle persone.

L’idea è quella di conoscere meglio la tua lavatrice per evitare di commettere alcuni errori fatali. Una volta ben illuminato su tutte le sottigliezze del dispositivo, sarai quindi esperto e diventerà un riflesso automatico. Soprattutto quando si tratta di un dispositivo ancora nuovo che stai appena iniziando a gestire. E tra le cose essenziali da considerare, ovviamente, c’è il detersivo per bucato. Grazie ad esso, il tuo bucato esce dalla macchina pulito e fresco. Tuttavia, deve essere utilizzato correttamente. È quindi importante determinarne la posizione e la giusta quantità per un ciclo di lavaggio. Ricorda che se lo usi nella giusta dose, i tuoi vestiti saranno perfettamente puliti e la tua macchina non sarà sporca. E se non usi lo scomparto giusto, non solo ridurrai l’efficacia del bucato, ma rischi anche di causare macchie bianche sui tuoi vestiti.

Nella maggior parte dei casi, il serbatoio del detergente delle macchine automatiche è diviso in tre scomparti. Generalmente, si distinguono come segue:

  • Il primo cestino è per i prodotti che sono considerati nel programma “prelavaggio”, che viene spesso utilizzato quando il bucato è molto sporco.
  • Il vassoio più piccolo è per ammorbidente o ammorbidente.
  • Il serbatoio più grande è riservato ai detersivi in polvere e liquidi.

Buono a sapersi: il prelavaggio è un’operazione fondamentale che viene effettuata a bassa temperatura in modo che le macchie non si attacchino ai tessuti e in modo che non ci sia acqua sporca durante il ciclo di lavaggio. Come regola generale, per lavare i vestiti molto sporchi, si consiglia di utilizzare un detersivo in polvere.

Dove mettere il detersivo in polvere in lavatrice?

Utilizzo della lavatrice

Il detersivo in polvere può essere utilizzato in due modi: o lo si aggiunge nella vaschetta del detersivo o lo si mette direttamente nel cestello  della lavatrice in un sacchetto a rete. Molte persone preferiscono mettere il detersivo in polvere direttamente nel serbatoio, poiché si scioglie più facilmente del detersivo liquido. Nel cestino non si dissolve completamente e i residui rimangono nel cassetto. Mentre è nella vasca, ha abbastanza tempo per sciogliersi prima del ciclo di lavaggio. Ovviamente, per motivi di sicurezza e per ottenere i migliori risultati, assicurati sempre di seguire le istruzioni riportate sull’etichetta.

Il nostro consiglio: il detersivo in polvere è particolarmente adatto per i vestiti bianchi molto sporchi, in particolare il cotone. Se acquisti un detersivo convenzionale, ti consigliamo di versarlo nell’apposito scomparto. D’altra parte, se hai capsule piccole, puoi inserirle direttamente nel tamburo del dispositivo. In effetti, alcune persone preferiscono l’efficacia di queste piccole palline già dosate per evitare sprechi.

Dove mettere il detersivo liquido in lavatrice?

Metti i vestiti in lavatrice

L’uso del detersivo liquido dipende dalla sua consistenza e concentrazione. I produttori consigliano di versare il detersivo liquido nello stesso scomparto del detersivo in polvere  per il lavaggio dei vestiti.  Si prega di notare che il detersivo liquido non è destinato al prelavaggio.

Se il detersivo liquido che sei abituato a usare è viscoso, è meglio versarlo direttamente nella ciotola della lavatrice, dopo averci messo dentro tutti i vestiti. Mentre se versi questo detersivo nel cestino, tieni presente che a differenza di quello che è molto liquido, potrebbe defluire molto lentamente.

Quanto detersivo liquido dovresti usare?

Quando si tratta di lavatrici automatiche, gli specialisti raccomandano più spesso l’uso di detersivi che non creano molta schiuma.

Di solito, il consumo consigliato del prodotto è menzionato sulla confezione dei detersivi. Tuttavia, il dosaggio standard per il lavaggio dei vestiti è il seguente: 1 cucchiaio di detersivo per 1 kg di biancheria sporca. Quindi, se la lavatrice ha una capacità di 5 kg, ma la riempi a metà, sono sufficienti 2-3 cucchiai di detersivo.

Per rendere le cose più semplici, puoi comunque utilizzare un distributore di biancheria. Ti permetterà di determinare la quantità sufficiente in base al ciclo di lavaggio, al livello di calcare nell’acqua e alla quantità di biancheria sporca. Ti ricordiamo che un sovradosaggio di detersivo è dannoso per i tuoi vestiti, per la tua lavatrice e per l’ambiente stesso. Inoltre, se il bucato è molto sporco, gli esperti consigliano sempre il prelavaggio per limitare l’uso dei prodotti.

Quale detersivo scegliere: liquido o in polvere?

Detersivo per lavatrice

Questa è la domanda che si pone spesso. E le opinioni sono molto divise: alcuni hanno le loro preferenze, altri non riescono a decidere. In verità, in termini di efficienza, entrambi i detergenti possono essere uguali, sapendo che hanno tanti vantaggi quanti svantaggi. Cercheremo di fare un po’ più di luce sui loro punti di forza e di debolezza.

Se si opta per il detersivo in polvere:

  • Come accennato in precedenza, questo detersivo è ideale per il bucato molto sporco. Il suo potere sbiancante è particolarmente indicato per capi bianchi (o dai toni chiari) che conservano così tutta la loro lucentezza. Rimuoverà eventuali tracce giallastre che compaiono nel tempo. Ma è meglio non usarlo su biancheria colorata, poiché potrebbe opacizzare i colori.
  • Questa polvere è anche molto potente per rimuovere le macchie più complicate (caffè, olio, sangue, ecc.). È adatto anche alle alte temperature (da 60 a 90°C) ed è molto efficace su capi in cotone.
  • Potrebbe non sciogliersi bene nel cestino, formando residui e causando macchie bianche sul bucato.
  • Ecologico e senza conservanti, il detersivo in polvere è perfetto per le pelli sensibili. Inoltre, questo detersivo è più economico del detersivo liquido.

Se si opta per il detersivo liquido:

  • Molto efficace alle basse temperature, è perfettamente adatto per tessuti delicati e sintetici. E’ il detersivo più indicato per la biancheria colorata.
  • Questo detersivo si scioglie facilmente e non provoca striature bianche sui vestiti.
  • Va notato, tuttavia, che contiene fragranze e conservanti.
  • Può anche ostruire i condotti e innescare la formazione di cattivi odori.

In ogni caso, gli esperti insistono su un punto importante: il formato non ha tanto impatto, è soprattutto il sovradosaggio che spesso è il problema. L’eccesso di detersivo, sia in polvere che liquido, è direttamente responsabile dell’intasamento del dispositivo e del danneggiamento degli indumenti. Attenzione quindi a non esagerare!