Ti senti bene nell’atmosfera della “giungla urbana”? Quindi moltiplica le tue piante a tutti i costi per riempire di verde i tuoi interni. Effetto “zenificante” garantito.

  1. Dracena marginale
Dracena marginale

A forma di palma, è originario dell’Africa e si adatta molto bene all’interno della casa. Di facile manutenzione,  necessita di annaffiature regolari  e necessita di luce, ma attenzione: niente luce solare diretta. Ha foglie molto lunghe con sfumature rosse. Questa bellissima pianta purificherà la casa, filtra tutti i gas inquinanti e principalmente la formaldeide che è un composto chimico che viene rilasciato da tutti i tipi di pitture e vernici, oltre che dai prodotti cosmetici e per l’igiene.

  1. Lingua di suocera o Sansevière

Con le sue foglie allungate di colore verde scuro dai bordi gialli, è una delle più conosciute e diffuse nelle nostre case . Elimina tutti i tipi di sostanze tossiche che rimangono in casa. Non consumano molta acqua e necessitano di luce, sono resistenti agli sbalzi di temperatura.

  1. L’albero della gomma

Questa pianta aiuta a rimuovere la formaldeide dall’ambiente, ma ha anche un’altra grande proprietà. Aiuta a mantenere un ambiente con una buona umidità. L’irrigazione dovrebbe essere moderata e effettuata solo quando il substrato è asciutto per almeno due dita. Ha bisogno di luoghi luminosi e tollera facilmente i cambiamenti climatici? Innaffialo ogni 2 giorni.

  1. L’aloe vera
Aloe Vera

Questa nota pianta è ideale per gli interni delle nostre case . Rinfresca e purifica l’atmosfera, inoltre assorbe tutti i tipi di sostanze tossiche e produce un’ottima qualità di ossigeno. Di tutti quelli citati finora, questo è forse uno dei più fragili. Ha bisogno di un’esposizione quotidiana al sole. Tuttavia, è necessario prestare attenzione con un’annaffiatura eccessiva e l’esposizione a basse temperature. Questa pianta ha anche il talento di avvisarci quando qualcosa non va.

  1. Chlorophyton peloso

Questa pianta elimina le tossine come il monossido di carbonio e la formaldeide, presenti principalmente nelle vernici e nelle pitture. Questa pianta è ideale per interni, in quanto ha poca tolleranza alle basse temperature e al gelo. Necessita moderatamente di luce, da annaffiare una volta alla settimana in inverno.

  1. Epipremnum aureum

È la pianta più famosa per purificare l’aria, assorbendo una grande quantità di sostanze tossiche. La sua manutenzione è molto semplice se ci si assicura che il substrato sia sempre umido, ma mai in eccesso. È una pianta che cresce molto facilmente con poca luce o all’ombra. L’umidità ambientale gli è favorevole.

  1. Il crisantemo
Crisantemo

Secondo un rapporto della NASA, il crisantemo è la pianta per eccellenza per purificare l’aria. Elimina quasi tutte le tossine ambientali, rinnova l’aria della nostra casa. È una pianta la cui manutenzione è molto semplice. Come per quasi tutte le piante, è necessario mantenere il substrato quasi sempre umido, ma mai impregnato d’acqua. Tuttavia, la luce solare diretta dovrebbe essere evitata, soprattutto in estate.